COSTITUITO IL GRUPPO DI LAVORO PER LA DEFINIZIONE DELLA TABELLA DI CORRISPONDENZA MILITARI/CIVILI

NOTIZIARIO FLP DIFESA N. 7 DEL 14.01.2012

Palazzo Esercito Roma

Come qualcuno certamente ricorderà, nel corso della sua ultima riunione con le OO.SS. nazionali avvenuta in data 20 ottobre u.s., l’allora Sottosegretario delegato, on Cossiga, ci  informò dell’intenzione dell’Amministrazione di  costituire un “Gruppo di lavoro” finalizzato alla rivisitazione della tabella di corrispondenza di cui al Decreto Interministeriale 18.04.2002, e che avrebbe avuto anche il compito di   approfondire le problematiche connesse al transito nei ruoli civili  del personale militare inidoneo (si veda il Notiziario n. 123 di pari data),  intendimento  peraltro ribadito e confermato anche dal nuovo Sottosegretario Magri nel corso della riunione del 21 dic. u.s. (si veda il Notiziario n. 151 di pari data).

Ebbene, con nota allegata del 12 u.s., il Gabinetto del Ministro ha informato le OO.SS. che, con D.M. del 22.12.2011, è stato costituito il “Gruppo di lavoro”, presieduto dal Vice Segretario generale civile avv. Di Palma, “con il compito di esaminare la disciplina  del transito del personale militare all’impiego civile… e di predisporre apposite tabelle di equiparazione tra personale militare e personale civile”.  Successivamente, con nota allegata di Segredifesa del 13 u.s., le OO.SS. sono state convocate per martedì 17 p.v. dal Presidente avv. Di Palma per essere audite sulle problematiche di cui trattasi.

Ebbene, noi non possiamo che apprezzare la rapidità con la quale il Gruppo ha deciso di sentire le OO.SS.. Infatti, come i colleghi ricorderanno, nel corso della riunione del 20 ott. u.s. con l’allora Sottosegretario Cossiga,  FLP DIFESA chiese  un tavolo tecnico urgente anche per verificare la possibilità di individuare soluzioni condivise sulle questioni in campo. La nostra richiesta fu allora non accolta,  ma la convocazione pervenuta in tempi così rapidi ci consente di poter dire che, ancorchè un tavolo sarebbe stato ovviamente ben altra cosa, la sostanza della nostra richiesta ha trovato comunque un suo accoglimento. Ovviamente, occorrerà però attendere la prova dei fatti: vedremo se si tratterà di una semplice audizione pro-forma, buona solo per poter barrare la casellina “sentite le OO.SS.”  e magari a scelte già fatte e blindate, o se si tratterà di un coinvolgimento vero. Lo vedremo martedì!

Per quanto ci riguarda, come già reso noto ai colleghi, abbiamo già consegnato all’Amministrazione una nota nella quale abbiamo evidenziato quelle che a noi  appaiono le criticità nel processo di transito dai ruoli militari ai civili:  l’inclusione della Indennità di Amministrazione nella base di calcolo per l’assegno ad personam, in merito al quale un gruppo di lavoratori (primo firmatario un nostro Dirigente sindacale) ha ottenuto soddisfazione in giudizio presso il Tribunale di Salerno;  la sua riassorbibilità;  le problematiche di carattere economico (stipendio ridotto, in molti casi addirittura azzerato, nel periodo ricompreso tra il giudizio di non idoneità e il transito effettivo!);  etc. .  Vedremo, su tutte queste questioni, cosa ci dirà il Presidente Di Palma e quali saranno, se già esistono, gli orientamenti maturati dal Gruppo di lavoro.

Ma è indubbio che questione più pesante sarà quella legata alla rivisitazione della tabella di corrispondenza contenuta nel Decreto IM del 18 aprile 2002. Una tabella che a suo tempo giudicammo semplicemente vergognosa, e sulla quale l’ex SNAD  organizzò, insieme ad altre OO.SS. autonome,  una partecipatissima manifestazione nazionale,  che fu anche  di contrasto al vergognoso accordo che CGIL-CISL-UIL avevano fatto con l’Amministrazione e che peraltro non è stato mai recepito in un decreto modificativo, al punto che tuttora permane in vigore il Decreto Interministeriale del 18.04.2002.       Questo è, a nostro avviso,  il vero nodo, e al suo interno, esattamente come allora, la questione legata  al  1° Maresciallo. Con un’aggravante, però, oggi: le ricadute sulla valutazione della performance individuale!

Allegati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *