IN ARRIVO LA NUOVA TABELLA DI EQUIPARAZIONE MILITARI/CIVILI

Notiziario FLP Difesa n. 9 del 18.01.2012

Facendo seguito al nostro precedente Notiziario n. 7 del 14 u.s., vi diamo conto dei contenuti e delle risultanze dell’audizione, a tavoli unitari, delle OO.SS. da parte del Vice Segretario Generale della Difesa e Presidente del Gruppo di lavoro costituito con D.M. 21.12.2011, avv. Di Palma, che si è tenuta nella giornata di ieri e che era riferita alle problematiche da noi sollevate  in merito al transito nei ruoli civili dei militari inidonei per motivi di salute, alla quali si aggiunge oggi la necessità di rivedere  la tabella di equiparazione militari/civili  recepita nel ben noto Decreto Interministeriale del 18.04.2002.

Su quella tabella e contro quella tabella, occorre ricordarlo, la nostra O.S., insieme ad altre OO. SS. autonome,  avviò una serie di iniziative di livello nazionale che culminarono in una riuscitissima manifestazione nazionale a Roma con corteo da Piazza della Repubblica sino a Palazzo Baracchini. Manifestammo in quell’occasione – era il 6 luglio 2002 – contro quella inaccettabile tabella e l’accordo peggiorativo fatto da CGIL-CISL-UIL con l’A.D. e manifestammo anche in difesa del futuro del personale civile in quel momento sotto attacco per le pesanti ristrutturazioni che si stavano operando e per le esternalizzazioni massicce.  Eravamo nel 2002, ma oggi, a dieci anni di distanza, la situazione appare forse  ancora più preoccupante, essendo alla vigilia di una nuova e forse più pesante riorganizzazione che produrrà  molti esuberi anche tra i militari, con  necessità ulteriori di passaggi verso i ruoli civili della Difesa ma anche verso altre AA.PP. sulla base di quanto previsto dalla legge di stabilità 2012 (L. 183/20111, art. 4, c. 96). Anche da qui, l’esigenza e l’urgenza di rivisitare e attualizzare quella tabella.

Nel suo intervento introduttivo, l’avv. Di Palma ha sottolineato l’urgenza  di rivedere la tabella di equiparazione; ha indicato la dimensione del fenomeno (in 10 anni sono stati effettuati, per inidoneità, ben 1.540 transiti nei ruoli civili della Difesa, di cui 355 solo nel 2011); infine,  ha posto la questione se sia utile  o meno mantenere l’attuale collocazione in soprannumero del personale militare transitato.

            Nel dibattito che ne è seguito, vivace ed interessante, FLP DIFESA ha espresso le seguenti valutazioni: la nuova tabella di equiparazione dovrà essere unica, sia per i transiti per inidoneità ex D.I. 18.04.2002 sia per quelli conseguenti agli esuberi;  l’ attuale tabella allegata al predetto decreto dovrà essere profondamente rivista alla luce delle previsioni del vigente CCNL e del nuovo NSC;  in particolare, dovrà essere previsto l’inserimento di tutto il personale ex sottufficiale nell’area seconda (con l’attuale tabella si deborda pericolosamente verso la terza area), operando  una necessaria differenziazione fra i profili di addetto e quello di assistente, prevedendo il transito nel profilo di addetto di coloro che provengono dai gradi di primo caporalmaggiore a caporalmaggiore scelto e il transito  nel profilo di assistente dai gradi di sergente a quello di luogotenente;  infine, per quanto riguarda il transito in area terza, lo stesso dovrà essere relativo al solo personale ex ufficiale.

Per quanto riguarda le questioni legate alla dimensione del fenomeno (1540 passaggi in dieci anni con un dato tendenziale in aumento) e alla opportunità, suggerita da qualcuno, di congelare al momento la situazione,  abbiamo espresso le nostre perplessità  trattandosi di transiti comunque conseguenti a situazioni di inidoneità per accertati motivi di salute, anche se a tal proposito pensiamo che occorrerà valutare il fenomeno alla luce delle scelte che saranno operate in sede di revisione dello strumento militare, e con esso anche il mantenimento o meno della collocazione in soprannumero.

          A termine della riunione, l’avv. Di Palma  ha riassunto le posizioni emerse dal tavolo che verranno comunicate al Sottosegretario per il prosieguo del confronto in sede politica,  che partirà ovviamente dai contenuti di questa nuova tabella che ancora non conosciamo e  che siamo davvero ansiosi di conoscere.

(Giancarlo PITTELLI)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *