LE RISULTANZE DELLA RIUNIONE DEL COMITATO DIRETTIVO NAZIONALE CHE SI E’ TENUTA A CHIANCIANO T. IL 26 E 27 MAGGIO

Notiziario n. 78 del 1 giugno 2012 –

Nei giorni 26 e 27 maggio uu.ss., presso l’hotel Santa Chiara di Chianciano Terme in provincia di Siena, si è tenuta una riunione del Comitato Direttivo Nazionale (CDN) FLP DIFESA, e cioè del più importante organo statutario della nostra O.S.,  al quale hanno partecipato i componenti di diritto eletti nel Congresso Nazionale celebrato nel maggio 2009 a Viterbo,  insieme ad altri dirigenti provenienti da dalle più importanti sedi territoriali. Al centro dei lavori del CDN,  l’esame della situazione politico-sindacale e delle diverse e complesse  problematiche che toccano  il settore pubblico in generale e l’Amministrazione della Difesa in particolare  che, per come è ampiamente noto a tutti, è  alla vigilia di un profondo (e, per noi, per certi versi preoccupante) processo di riforma del suo attuale assetto funzionale e organizzativo, che provocherà consistenti tagli di personale (10.000 civili da qui al 2024) e una corposa riduzione della sua articolazione (- 30%) nel giro dei prossimi sei anni.  Ed è stato proprio il “progetto Di Paola”, insieme all’analisi del voto RSU 2012 , i due argomenti su cui si è sviluppato il dibattito.

I lavori sono stati aperti dalla relazione del Coordinatore Generale Giancarlo Pittelli,  che è partito innanzitutto dall’analisi della situazione di profonda crisi economica che il Paese sta attraversando, nel quale quadro ovviamente si collocano le problematiche del P.I. e quelle specifiche della Difesa: rapporti sindacali con il Vertice politico; relazioni sindacali in ambito Difesa; riordini delle FF.AA; problematiche degli Enti dell’ area industriale; tagli economici e riduzione delle dotazioni organiche; formazione; mobilità; problematiche area 1^; performance; etc. etc.).  Ma la relazione del Coordinatore Generale è stata per grandissima parte dedicata, e non poteva che essere così,  all’esame del disegno di legge delega presentato dal Ministro, riproponendo di fronte al nostro quadro dirigente nazionale l’analisi critica e le richieste di modifica contenute nel documento presentato in Commissione Difesa del Senato. Il Coordinatore Generale ha infine affrontato le questioni più squisitamente interne alla nostra O.S. (risultati RSU 2012; modello organizzativo; rapporti con la Federazione; situazione associativa; etc).

Alla relazione del Coordinatore Generale, è seguito un ricchissimo e articolato dibattito, che ha visto numerosissimi e qualificati interventi dei dirigenti presenti,  che hanno spaziato sui diversi problemi sul tappeto,  sia di tipo generale che con riferimento alle specifiche esperienze di livello locale.  Tutti gli interventi, comunque, si sono soffermati sull’argomento del giorno,  il progetto di riforma del Ministro Di Paola, e lo sviluppo del dibattito e del confronto tra tutti gli intervenuti ha messo in rilievo la totale convergenza di tutto il CDN in merito al giudizio critico e alla linea politica assunta dalla Segreteria Nazionale sul progetto di riforma che investirà la Difesa. Un dibattito di grandissimo respiro e di alto livello, che ha fornito ancora una volta la rappresentazione plastica di una Organizzazione che sta crescendo e che ancor di più vuole crescere nella considerazione e nel consenso tra i lavoratori.

Nel corso della riunione, il CDN ha anche provveduto a votare l’ingresso nei quadri dirigenti nazionali della collega Albertina Pettenella,  nostra Coordinatrice Provinciale di Verona, che accresce  ulteriormente la già nutrita presenza femminile nel massimo organismo statutario della nostra O.S. .

In allegato, il documento finale votato all’unanimità a conclusione dei lavori del CDN con l’insieme delle iniziative che la nostra O.S. metterà in cantiere nei prossimi giorni e di cui daremo successiva comunicazione, ivi compreso la manifestazione nazionale di Roma in data però ancora da definire.

(Giancarlo Pittelli)

Allegato:   Documento finale votato all’unanimità dal CDN

Guarda:    Le foto della riunione di Chianciano Terme

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *