Successo della giornata di mobilitazione nazionale di FLP E CSE a difesa del lavoro pubblico.Patroni griffi diserta l’incontro con le OO.SS.

Notiziario n. 104 del 26 luglio 2012 –

Riportiamo di seguito il Notiziario CSE n. 18 del 25.07.2012, in cui si dà notizia del grande successo della giornata di mobilitazione generale indetta da CSE e da FLP nella giornata di ieri 25 luglio a difesa del lavoro pubblico e, nello stesso tempo, della mancata presenza del Ministro Patroni Griffi all’incontro con le OO.SS., che si doveva tenere ieri presso il Ministero della Funzione Pubblica.

Colpo di scena stamani alla riunione convocata presso il Ministero della Funzione Pubblica che doveva essere presieduta dal Ministro Patroni Griffi all’indomani dell’approvazione dei Decreti legge sulla spending review.

Il Ministro ha fatto sapere di non poter essere presente in quanto impegnato al Senato nella discussione dei provvedimenti in vista della loro approvazione in Commissione Bilancio ed ha comunicato per il tramite del Consigliere Naddeo, Capo del Dipartimento, la disponibilità a fissare una nuova riunione non prima di  lunedì 30 luglio.

Riteniamo grave quanto avvenuto, poiché vi è il rischio fondato che il confronto si apra dopo la pronuncia del Senato, e quindi a cose fatte, su provvedimenti che in gran parte erano invece regolati dall’accordo sottoscritto lo scorso 3 maggio con il Ministro,  e che sono stati ampiamente disattesi e stravolti nei provvedimenti Governativi.

Un segnale assolutamente sbagliato che purtroppo rafforza le preoccupazioni sulle voci ricorrenti circa l’imminente adozione di nuovi interventi punitivi nei confronti dei lavoratori pubblici, del loro potere d’acquisto e della tutela del posto di lavoro. Di tutto avvremmo bisogno in un momento così difficile tranne che di un Ministro che sfugge al confronto.

Una ragione di più per intensificare le iniziative decise dalla Segreteria generale della CSE, d’intesa con la FLP (Federazione lavoratori Pubblici e Funzioni Pubbliche), contro le norme inique contenute nei Decreti sulla spending review, culminate nella giornata di mobilitazione generale che oggi ha visto, in mattinata, il presidio ed il volantinaggio presso le sedi centrali dei Ministeri e delle Agenzie fiscali, e l’attivazione di un “info-point” nei pressi di Piazza Colonna (Palazzo Chigi) durato tutta la giornata e che ha permesso alla nostra Organizzazione sindacale di portare tra la gente le nostre proposte a tutela del lavoro pubblico, per la difesa dei servizi pubblici come fattore di equità sociale e di democrazia..

Nel primo pomeriggio la protesta è proseguita con una partecipata  manifestazione indetta da CSE ed FLP presso il Senato in concomitanza con le votazioni della Commissione.

Ma la nostra iniziativa non si ferma qui.

Nelle prossime ore la Segreteria generale, anche a seguito della riunione già prevista per il 30 luglio pv valuterà tutte le ulteriori iniziative di lotta da intraprendere che verranno tempestivamente comunicate a tutte le strutture. 

LA SEGRETERIA GENERALE CSE 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *