Via libera di Bilacentes all’ipotesi di accordo FUA 2012. Novità anche per FUS 2011 e indennità 2012

Notiziario n. 141 del 25 ottobre 2012 –

Informiamo i colleghi che Bilacentes ha dato il via libera all’ipotesi di accordo sulla distribuzione del FUA 2012, che ora, in base alla previsione dell’art. 40-bis del D.Lgs.165, dovrà essere sottoposto al vaglio di Ragioneria Gen.-IGOP e  Funzione Pubblica,  che dovranno pronunciarsi entro 30 giorni dalla ricezione. A certificazione avvenuta, le Parti procederanno alla sottoscrizione definitiva.

Con l’occasione, al fine di rispondere alle tante richieste dei colleghi,  proviamo a fare il punto di situazione sullo stato di avanzamento delle “pratiche” relative alle somme FUS 2011 e FUA/FUS 2012.

Seconda tranche FUS 2011: come noto, è stata assegnata a luglio scorso agli Enti  amministranti, in ragione del numero di dipendenti in servizio al 1.01.2011,  la quota pro capite del FUS 2011 (parte fissa + parte variabile) che è stata pari a € 970,25 al netto oneri A.D.  (vds circolare Persociv n. 625960 del 1.06.2012)  e il relativo fondo così costituito  è stata corrisposto ai lavoratori sulla base dei criteri fissati negli accordi locali per la distribuzione del FUS 2011. Persociv ha successivamente provveduto a calcolare i saldi relativi alle diverse voci finanziate dal FUA,  e da questi conteggi dovrebbero residuare, a saldo, delle somme che dovrebbero dar luogo ad una seconda quota pro capite di FUS 2011, verosimilmente compresa tra 60/80 € al netto oneri A.D., che dovrebbe essere assegnata agli Enti entro il corrente anno, sempre in ragione del numero di personale in servizio al 1.1.2011, e poi distribuita ai lavoratori anch’essa sulla base dei criteri stabiliti negli accordi locali FUS 2011.

Turni, Reperibilità e Particolari Posizioni di Lavoro (PPL) 2012: trattandosi di indennità riferite a prestazioni di lavoro specifiche e in parte già rese, sulla base della c.d. “ultrattività” dell’accordo relativo all’anno precedente  Persociv ha avviato a maggio scorso la richiesta dei relativi fondi al MEF (Ministero dell’Economia e Finanze)  senza attendere la certificazione dell’accordo 2012.  Ebbene, informiamo i colleghi interessati che il MEF ha dato finalmente il via libera alla richiesta della nostra Amministrazione e accrediterà a breve le somme necessarie al pagamento delle indennità riferite ai primi 9 mesi dell’anno, che, appena pervenute, verranno assegnate agli Enti interessati in ragione dei previsioni di cui ai tabulati A, B e C allegati alla circolare Persociv n. 636013 del 7.08.2012, cui dovrebbe poi seguire il pagamento ai lavoratori, auspicabilmente nel più breve tempo possibile e comunque entro il 2012.  Va a tal riguardo precisato che, a causa di problemi intervenuti nel sistema infociv che non hanno permesso la ricezione di tutte le richieste,  alcuni Enti (una trentina circa) non compaiono in quei tabulati, motivo per il quale la D.G. provvederà a breve a emanare apposita circolare che renderà note le somma assegnate per turni, reperibilità e PPL agli Enti mancanti nei primi elenchi.

Per quanto attiene le  somme rimanenti e relative alle mensilità residue 2012, si ricorda che Persociv con la circolare  precedentemente richiamata n. 636013 del 7.08.2012 ha chiesto agli Enti di rilevare il fabbisogno effettivo di spesa per l’anno 2012 a carico del FUA e, in caso di scostamenti, intesi come maggiori o minori esigenze rispetto alle assegnazioni di cui ai tabulati A, B e C, di darne comunicazione….. entro il mese di marzo 2013”.  Sarà proprio sulla base di queste comunicazioni che la D.G. chiederà al MEF le somme delle indennità relative alle restanti mensilità 2012,  che, anche sulla scorta di quanto avvenuto quest’anno, dovrebbero essere pagate entro la prima metà del 2013.

Terremo comunque puntualmente  informati i colleghi sugli sviluppi di tutte le “pratiche” FUA/FUS.

 (Giancarlo Pittelli)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *