Ecco i provvedimenti di soppressione e riorganizzazione delle Forze Armate in attuazione della legge delega voluta da Di Paola

Notiziario n. 13 del 29 gennaio 2013 –

fotoCome vi è noto, nella Gazzetta Ufficiale  n. 13 del 16.01.2013 è stata pubblicata la legge delega 31.12.2012, n. 244 recante “Delega al Governo per la revisione dello strumento militare nazionale e norme sulla medesima materia” che prevede la riduzione nei prossimi sei anni del 30% (minimo) dell’assetto attuale delle Forze Armate attraverso provvedimenti di soppressione/riorganizzazione in chiave soprattutto interforze,  e il taglio sino al 2024 di 10mila posti di lavoro civili e di 33mila militari.

La nostra O.S., pur comprendendo le ragioni che sono alla base di quel provvedimento e che traggono origine dalla situazione di grave sofferenza e di squilibrio del bilancio della Difesa, ha espresso un giudizio fortemente negativo sia nel metodo (mancanza di qualsiasi confronto vero ed effettivo con le Rappresentanze del personale) sia soprattutto nel merito,  atteso che  la legge delega propone una cura di cavallo su un organismo già debilitato e risulta totalmente mancante di scelte qualificate  e significative sul versante del personale civile (niente su formazione, riqualificazione, civilizzazione, etc.), i cui ruoli peraltro potrebbero diventare la valvola di sfogo di migliaia e migliaia di esuberi militari. 

Ebbene, nonostante la ferma opposizione dei Sindacati e anche dei COCER, e nonostante il marcato dissenso di grandissima parte del personale della Difesa, militare e civile (nel sondaggio pubblicato sul nostro sito, il giudizio negativo su Di Paola raggiunge quasi il 90%!), la legge è stata votata da una larga maggioranza del Parlamento. Ciò è avvenuto dietro le forti pressioni esercitate dai Vertici politici e militari e dalla pesantissima lobby dell’industria della Difesa,  e sulla base di un compromesso al ribasso, un “do ut des”, che ha portato un Parlamento già scaduto ad approvare a fine legislatura una riforma epocale e il Ministro Di Paola a impegnarsi a non varare i decreti attuativi con la lista dei provvedimenti di riordino. Per questo, lo abbiamo detto più volte nei nostri Notiziari, gli schemi dei decreti attuativi,  già messi a punto da SMD d’intesa con gli altri SS.MM.,  sono stati necessariamente “riposti nei cassetti”.  Ma qualcuno li ha tirati fuori nei giorni scorsi, e così hanno cominciato a girare.

Noi di FLP DIFESA ne siamo venuti in possesso nella scorsa settimana, e nella riunione con il Sottosegretario Magri del 23 u.s. (ne sono testimoni i presenti, ed erano davvero tanti) abbiamo segnalato al Sottosegretario, esibendo nella circostanza copia del documento in nostro possesso, che lo schema di D.Lgs. messo a punto dall’Uf. Legislativo in attuazione della delega stava cominciando a girare, e che avrebbe creato certamente  un pericoloso allarme e una forte preoccupazione tra il personale tutto.  Per questo (si legga la parte finale del nostro Notiziario n. 9 del 23 u.s.),  abbiamo riproposto al dr. Magri  “ la richiesta, già formulata nella precedente riunione del 7 u.s., che durante questi tre mesi di sostanziale stand-bay in attesa del nuovo vertice Politico, il tavolo nazionale  venga impegnato in una serie di confronti tecnici preliminari con SMD e/o gli OO.PP. di F.A.  in merito agli scenari e alle ipotesi di riordino in attuazione della legge delega n. 244/2012, e che dovranno trovare posto nei DD. Delegati” .

Siccome  “la risposta a breve” che attendevamo non è purtroppo arrivata,  e tenuto conto che i files dello schema di D. Lgs con l’elenco dei provvedimenti sono già comparsi sul  sito “forzearmate.org” che peraltro ha contestualmente pubblicato il nostro Notiziario sul recente incontro a SME,  trasmettiamo alle nostre strutture, e pubblichiamo contestualmente anche noi sul nostro sito, lo  schema di decreto attuativo della delega che reca l’elenco dei provvedimenti da qui al 2018, parte dei quali – quelle relativi al 2013 –  già comunicati  alle OO.SS..  Un elenco che potrebbe certo ancora cambiare, ma che consente di comprendere le direzioni di marcia, su cui naturalmente avremo presto modo di ritornare.

(Giancarlo Pittelli)

Allegato 1: Testo Schema Decreto Legislativo

Allegato 2: Appendice Tabella A – soppressioni Esercito

Allegato 3: Appendice Tabella B – Riorganizzazioni Esercito

Allegato 4: Annesso 1-riorganizzazioni e soppressioni Esercito

Allegato 5: Annesso 2 -Riorganizzazioni Marina

Allegato 6: Annesso 3 – Riorganizzazioni A.M.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *