Riunione il Sottosegretario Magri: si è parlato solo delle problematiche cedolino, con aggiornamento al 26 p.v. Slitta l’esame dei reimpieghi della Sanità

Notiziario n. 34 del 20 marzo 2013 –

cedolino-unico-01Settima riunione di livello nazionale, oggi pomeriggio, con il Sottosegretario Magri,  con all’odg il riordino della Sanità militare, riunione che, nelle intenzioni dell’A.D.,  avrebbe dovuto verosimilmente  essere quella conclusiva del percorso finalizzato ai reimpieghi del personale civile. Ma così non è stato.
Facciamo un passo indietro.  Nei giorni scorsi, è riscoppiato nuovamente il problema dei “cedolini”,  e cioè di migliaia di buste paga per la terza volta (dopo gennaio e febbraio, ora anche a marzo!) dense di errori, con stipendi ancora notevolmente ridotti e peraltro senza i conguagli attesi per gli errori  di febbraio. Circostanze queste  che hanno “hanno riproposto i problemi delle due mensilità precedenti (mancanza di assegni familiari, detrazioni fiscali, etc.),  in alcuni casi addirittura aggravati, ivi compreso la permanenza di attivazioni non autorizzate di RID a favore del MEF”, come da noi denunciato nel Notiziario n. 32 del 15 u.s., nel quale affermammo che era davvero arrivata l’ora di dire basta ad una situazione divenuta insostenibile per molti lavoratori. Su questa base, inviammo una nota al dr. Magri chiedendo “un incontro urgentissimo” ,  aggiungendovi  che “in relazione alla già pervenuta convocazione delle OO.SS. nazionali  per mercoledì 20 p.v. sul riordino della Sanità militare,  FLP DIFESA chiede che le problematiche cedolino unico” con le finalità di cui sopra vengano inserite al primo punto dell’o.d.g. della riunione,  e dunque  prima della trattazione del punto relativo al  riordino della Sanità militare” .
E così è avvenuto nei fatti.   Le “problematiche cedolino”  hanno occupato la gran parte della riunione di oggi,  nella quale FLP DIFESA ha prodotto ulteriori documenti che,  rispetto all’ottimismo manifestato ancora una volta dall’A.D.  circa la rapida soluzione dei problemi (ora la normalizzazione dovrebbe arrivare ad aprile…..),   danno l’idea di problematiche  ancora irrisolte.  Per questo motivo, la FLP DIFESA ha invitato l’Amministrazione  ad assumersi le proprie responsabilità,  a prendere atto del pericoloso stato di cose che potrebbe anche configurare  possibili profili di danno, e a ”fare marcia indietro”  riprendendo  in carico la gestione delle buste paga fino al completo allineamento del sistema NoiPA al sistema BDUS.
Si è pertanto deciso di aggiornare la riunione a martedì 26 p.v.,   dalla quale dovranno emergere le  “le indifferibili nuove azioni, in primo luogo di carattere politico, da porre urgentemente in essere da parte del Ministero Difesa per risolvere,  alla radice e definitivamente, il problema di che trattasi”,  che abbiamo richiesto nella  nota inviata al Sottosegretario Magri il 4 u.s..  Attendiamo fiduciosi la riunione di martedì p.v.,  immaginando  che l’Amministrazione sia ben consapevole che, al punto in cui siamo arrivati, non basteranno più assicurazioni general generiche, ma impegni precisi e concreti che non lascino dubbi.
Ovviamente, nel corso della riunione, non si è entrati nel merito delle proposte di reimpiego del personale civile degli Enti della Sanità militare in riordino,  che ci sono state comunque consegnate e che pubblichiamo di seguito.  Se ne parlerà solo dopo le risolutive  risposte che attendiamo sui cedolini.
Nel corso della riunione,  abbiamo anche parlato delle incredibili iniziative assunte (centralmente!)  dal Comando Logistico dell’Esercito in materia di orari di lavoro, che avevamo denunciato ai colleghi nel Notiziario n. 27 del 4 marzo u.s., che recava allegata la nostra lettera di denuncia al Capo di SME, gen. Graziano.  La vicenda si arricchisce oggi di ulteriori documenti e fatti, di cui siamo venuti a conoscenza in questi giorni, dei quali abbiamo fatto cenno in riunione al Sottosegretario  e su cui ritorneremo a giorni con  uno specifico Notiziario,  documenti e fatti che fanno ben comprendere l’idea balzana (per usare un eufemismo)  che qualcuno ha su come si gestisce la “spending review” in alcuni settori della Difesa.

(Giancarlo Pittelli)

Allegato: Riordino sanità – Piani di reimpiego definitivi consegnati alle OO.SS.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *