Registrato alla Corte dei Conti il DPCM con i nuovi organici del personale civile della Difesa in attuazione della spending review

Notiziario n. 40 del 3 aprile 2013 –

Monti, Giarda e Bondi, gli attori principali della spending review

Monti, Giarda e Bondi, gli attori principali della spending review

La Corte dei Conti ha registrato in data 18 marzo u.s. il DPCM datato 22.01.2013 che recepisce i nuovi organici di alcune AA.CC. tra cui la Difesa, in applicazione del D.L. n. 95/2012(“spending review”).

Come si ricorderà, la  norma sopra richiamata ha disposto il taglio del 20% degli Uffici dirigenziali (generali e non)  e “la riduzione non inferiore al 10% della spesa complessiva relativa al numero dei posti in organico ..”  del personale non dirigente.    Rispetto alla dotazione organica discendente dal D.L. 138/2011, il DPCM fissa così le nuove dotazioni: n. 1.824 in area 1 (erano n. 63);  n. 23.246 in area 2^ (erano n. 26.590); n. 2.681 in area 3^ (erano n. 3.630) e n. 26 professori etc.; la nuova dotazione organica del personale dirigente è invece pari a n. 117  (erano n. 133 dopo il D.L. 138). Il DPCM recepisce in toto la proposta messa a punto dall’A.D. attraverso il positivo confronto con il Sindacato (vds. Notiziario n. 136 del 17.10.2012)  e reca  una novità grande e positiva: il rientro in organico di 1.761 lavoratori (1.824 – 63) di area 1^, dal 2005  tutti in eccedenza, e sui quali pendeva  maggiormente il “rischio esubero” al 1 luglio 2013  e di collocamento in disponibilità.

Ora dovrebbe  (il condizionale è, al punto in cui ci troviamo,  però d’obbligo..)  partire la seconda fase di attuazione della “spending”, con la gestione della c.d.  “eccedenza assoluta”  (la definizione è della F.P.), che nella Difesa al 31.10.2012  era stimata a n. 1.560 unità circa (oggi meno),  a fronte del quale il numero di personale in possesso dei requisiti ante riforma Fornero per l’accesso al pensionamento entro il 31.12.2014  sarebbe risultato quasi doppio. Una situazione, dunque, apparentemente tranquilla, che scongiurerebbe la possibilità di avere esuberi e collocamenti in disponibilità al 1 luglio p.v., e che, a fronte di quanto previsto dal cronoprogramma allegato alla Direttiva FP n. 10/2012, si dovrebbe tradurre, tra le altre cose,  nella predisposizione di “piani previsionali delle cessazioni di personale in servizio fino a tutto il 31.12.2014”;  nella individuazione nominativa  “del personale in possesso dei requisiti”  per il pensionamento; nella comunicazione “al personale interessato della data di collocamento a riposo”;  e,  infine, nella individuazione “dei soprannumeri non riassorbibili entro due anni a decorrere dal 1° gen. 2013”. Come si può capire, la strada è ancora lunga e complessa.

Rendiamo anche noto ai colleghi interessati che nel Supplemento Ordinario n. 20 della Gazzetta Ufficiale n. 72 del 26 marzo u.s., è stato pubblicato il Decreto Ministeriale datato 16.01.2013 recante Struttura del Segretariato generale, delle Direzioni generali e degli Uffi ci centrali del Ministero della difesa..” .  Trattasi del provvedimento attuativo del taglio del 10% di organici/Uffici non dirig. disposto dalla L.148/2011, di cui abbiamo riferito in vari nostri Notiziari (nn. 116 e 119/2011 e n. 12 e n. 157/2012), e che è stato oggetto di confronto con le OO.SS. nazionali in data 13 dic. u.s. (vds. Notiziario n.174 di pari data).  Il D.M. recepisce l’ulteriore riorganizzazione in chiave riduttiva dell’area centrale del Ministero, che si traduce nella costituzione di un nuovo Reparto, il VI°, che tratterà di contenzioso e affari legali, e nella soppressione dell’ ex Geniodife, che viene riconfigurata all’interno di Segredifesa.  Prevede anche la ricollocazione all’interno del 1° Reparto della ex Civilscuoladife, rinominata CEFODIFE (Centro di formazione della Difesa), con le novità già indicate nel Notiziario n. 174 sopra richiamato. E’ bene  però precisare, a tal riguardo, che le strutture di SGD, DD.GG. e UU.CC. così come configurate nel DM 16.01.2013,  risultano di fatto già superate, rendendosi necessaria un’ulteriore loro riorganizzazione in senso riduttivo in attuazione degli ulteriori  tagli agli organici ex DL 95,  e di cui al DPCM 22.01.2013.

Comunichiamo infine che, nella G.U. n. 78  del 3 u.s., è stato pubblicato il DPR 12.02.2013, n. 29 che reca la riduzione delle dotazioni organiche del personale militare in attuazione della spending review.

In allegato le tabelle dell’A.D.; i testi integrali di DPCM, DM e DPR sono invece pubblicati sul nostro sito. 

(Giancarlo Pittelli)

Allegato 1:   La tabella e gli allegati di interesse del Ministero della Difesa

Allegato 2: D.P.C.M. 22.01.2013 – testo e tabelle fino al n. 20      D.P.C.M. 22.01.2013 – tabelle dal n. 21 al n. 66     

Allegato 3: D.M. 16.01.13 Struttura Segr. Gen. , Dir.Gen.,Uff. Gen. G.U. 26.3.13

Allegato 4:  DPR 12.02.13 n. 29 e DPCM 11.01.13 – G.U. n.78 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *