Il gen. Enzo Stefanini è il nuovo Segretario Generale della Difesa e Direttore Nazionale degli Armamenti

Notiziario n. 90 del 13 agosto 2013 –

Il gen. Enzo Stefanini, nuovo Segr. Gen. e D.N.A.

Il gen. Enzo Stefanini, nuovo Segr. Gen. e D.N.A.

Nella riunione del 26 luglio  u.s., su proposta del Ministro della Difesa sen. Mario Mauro, il Consiglio dei Ministri ha provveduto a designare il nuovo Segretario Generale della Difesa e Direttore Nazionale degli Armamenti (DNA) nella persona del generale  Enzo Stefanini.

La cerimonia di avvicendamento  con il predecessore gen. Sq. A. Claudio Debortolis è avvenuta il 7 u.s. presso il CASD (Centro Alti Studi della Difesa). Al centro degli interventi dei due alti Ufficiali, il rapporto tra Forze Armate e industria nazionale della Difesa. Le Forze armate – ha detto il gen.  Debertolis –  possono ricercare i mezzi piu’ adeguati alla loro missione, senza preoccuparsi della politica industriale del paese, perche’ non e’ certo nel loro compito istituzionale occuparsene. L’industria nazionale puo’ darsi da fare per sviluppare mezzi con logiche diverse da quelle delle strette esigenze delle proprie FF.AA.”, anche se ha poi aggiunto che “la funzione regolatrice della Stato non puo’ consentire che esista una dialettica di contrapposizione tra le forze armate e l’industria della Difesa, ma deve trovare soluzioni che armonizzino queste energie”.  Se solo pensiamo alle posizioni espresse al riguardo da altri Vertici Militari, e per ultimo dal Capo di SMM amm. De Giorgi nel corso della recente audizione in Parlamento (Notiziario n. 74 del 27.06.2013), pensiamo che qualche divergenza di opinioni, e non di poco conto, emerga tra i nostri Vertici militari e che forse qualche chiarimento si renda necessario

Il neo Segretario Generale gen. Stefanini  ha comunque ritenuto di precisare nel suo intervento che “Il Segretariato generale opera nel più ampio terreno del rapporto tra istituzioni militari e altri soggetti istituzionali e mondo industriale con una sinergia a tutto campo e con assoluta visione del sistema paese, non trascurando anzi enfatizzando i rapporti e le collaborazioni internazionali” .

Prima di  concludere, alcune brevi note biografiche del nuovo Segretario Generale tratte da “Pagine di Difesa” .

Il brigadier generale Enzo Stefanini è nato a Rieti il 22 aprile 1952.  Ha frequentato il 154° corso della Accademia militare di Modena nel biennio 1972-74 e la Scuola di applicazione di Torino nel biennio successivo.  Nel 1976, al termine dei corsi di formazione, è stato nominato tenente di artiglieria. E’ laureato in Scienze Strategiche presso l’Università di Torino.  

Ha frequentato il 13° corso piloti presso l’Aeronautica militare e successivamente presso il Centro aviazione dell’Esercito a Viterbo;  brevettato pilota osservatore, ha prestato servizio dal 1982 al 1990 nel 51° gruppo squadroni elicotteri del 1° reggimento Antares e successivamente presso il Centro aviazione dell’Esercito come pilota istruttore di volo e di specialità.   Ha frequentato il 111° corso di stato maggiore e superiore di stato maggiore della Scuola di guerra di Civitavecchia.  Come ufficiale di stato maggiore ha prestato servizio a Roma presso lo SME dove, nell’ambito dell’ufficio impiego del personale,  ha ricoperto gli incarichi di ufficiale addetto, capo sezione e per oltre quattro anni quello di capo ufficio.  Ha comandato il 19° gruppo artiglieria Rialto a Maniago (Pordenone) dal 1992 al 1993 e il 7° reggimento elicotteri d’attacco Vega a Casarsa (Pordenone) dal 1996 al 1997, partecipando con quest’ultima unità alla operazione Alba e rischierando il reggimento sulle basi di Brindisi e Tirana.

Ha al suo attivo oltre quattromila ore di volo su aeromobili ad ala fissa e rotante, di cui oltre duemila su elicotteri militari. Il 27 ottobre 2001 ha assunto l’incarico di vice comandante della brigata aeromobile Friuli a Bologna e il 15 maggio 2002 ne ha assunto il comando.

Al gen. Enzo Stefanini abbiamo provveduto a inviare un telegramma di felicitazioni e di auguri di buon lavoro nel nuovo prestigioso incarico di Segretario Generale della Difesa.

(Giancarlo Pittelli)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *