Riunione a PERSOCIV. Pronta la piattaforma on line per la procedura di mobilità interna volontaria. Il bando partirà il 1 giugno p.v., per metà novembre la graduatoria definitiva

Notiziario n. 48 del 21 aprile 2016 –

MobilitaNella riunione a tavoli uniti di questa mattina a PERSOCIV, l’Amministrazione ha fornito le risposte sulla procedura di mobilità che avevamo sollecitato con la lettera al Sottosegretario che ripubblichiamo su questa pagina in allegato 1.

Come ben noto ai colleghi,  dopo un confronto durato oltre quattro anni,  in data 29.09.2015 è stato sottoscritto dal Sottosegretario Rossi e dalle OO.SS. nazionali il Protocollo d’intesa” che ripubblichiamo su questa stessa pagina in allegato 2, che reca le nuove procedure per i reimpieghi, per la mobilità volontaria ordinaria e  straordinaria  e il prospetto con criteri e punteggi per la formazione delle graduatorie (vds. Notiziario n. 106 del 1.10.2015). Un accordo per certi versi storico, atteso che per la prima volta i lavoratori civili avranno procedure di mobilità con regole chiare e definite,  per come avviene da sempre nelle altre AA.PP.,  e non saranno più soggetti ai pareri discrezionali degli Organi Programmatori (O.P.) come avvenuto sinora.

La nuova procedura per la mobilità interna volontaria prevedeva, in sede di prima applicazione per l’anno 2016,  la comunicazione da parte degli O.P. a PERSOCIV entro il 31 gennaio delle “esigenze funzionali suddivise per aree, profili professionali ed Enti/Reparti……”  e “contestualmente il grado di scopertura organica massima per ciascun Ente o per singolo profilo professionali”, con successiva pubblicazione delle predette esigenze funzionali sul sito di PERSOCIV “entro il 28 febbraio 2016”.  Scadenza come noto non rispettata, visto che il bando non è ancora partito, e questo a causa di problemi tecnici interventi in sede di approntamento della procedura on line da parte del C4, che però, come riferito in apertura di riunione dal Vice D.G. militare,  sembrerebbero ora avviati a soluzione, atteso che dal 2 maggio la stessa sarà operativa.

Il bando di mobilità dovrebbe vedere la luce il 1 giugno p.v,  ed evidentemente da quella data dovrà essere rimodulata l’intera tempistica (le istanze dovranno essere presentate entro il 30 giugno e per metà ottobre circa verrà formata la graduatoria provvisoria, seguita dopo 30 giorni da quella definitiva, che costituirà notifica a tutti gli effetti al personale interessato).

Preso atto con piacere dell’annunciato sblocco, FLP DIFESA ha fatto presente alla dr.ssa Corrado che certo, trattandosi della prima uscita del bando,  un ritardo ci poteva anche stare;  quello che invece non ci può stare assolutamente, è che il mancato rispetto dei tempi non sia stato preceduto o quantomeno accompagnato dalla benchè minima informazione alle OO.SS. e ai lavoratori interessati,  i quali lavoratori, peraltro, dal 1 gennaio u.s. subiscono il blocco totale della mobilità interna volontaria in quanto la vecchia procedura è stata azzerata al 31.12.2015  e la nuova non è stata ancora avviata. Dunque, una situazione di grave disagio per i lavoratori interessati, e peraltro  in assenza di qualsiasi informazioni al riguardo.

Abbiamo poi appreso dalla stessa dr.ssa Corrado che a PERSOCIV non sono state ancora comunicate dagli O.P.  le “esigenze funzionali”, che la procedura fissata nel protocollo prevedeva dovesse avvenire entro il 31 gennaio, e dunque un mese prima della loro pubblicazione sul sito. Un ritardo esso sì incomprensibile, atteso che il “protocollo” pone finalmente in capo alla nostra D.G. la gestione diretta della procedura, lasciando dietro le spalle quel ruolo di semplice esecutore dei provvedimenti di mobilità decisi discrezionalmente dagli O.P.   A tal proposito, tutte le OO.SS. hanno chiesto di essere messe a conoscenza delle “esigenze funzionali” nel caso la pubblicazione delle stesse dovesse malauguratamente slittare oltre la prossima settimana.

FLP DIFESA ha poi evidenziato come il deficit informativo sulla mobilità faccia il paio con analoghi deficit registrati su altre scelte rese operative da circolari della D.G.. In primis, quella relativa ai  “lavori insalubri”su cui la nostra O.S. ha richiesto con propria lettera del 10 u.s. (che pubblichiamo su questa stessa pagina in allegato 3) una specifica riunione che oggi è stata fissata per il 27 p.v., (in allegato 4 la mail di convocazione già pervenuta da PERSOCIV)  e quella che ha prorogato d’autorità da 1 a 3 anni il tempo di permanenza negli Enti di prima assegnazione degli ex militari transitati, e sulla quale torneremo.

Questi ripetuti deficit evidenziano, per noi, un problema nelle relazioni sindacali certo da non sottovalutare.

(Giancarlo Pittelli)

Allegato 1: 04.04.2016- lettera FLP DIFESA al SSS per bando mobilità non avviato

Allegato 2: Protocollo 29.09.2015 mobilità e rempieghi con firme

Allegato 3:  11.04.2016-lettera FLP DIFESA a PERSOCIV su circolare DG lavori insalubri

Allegato 4: 21.04.2016 – Mail di convocazione di PERSOCIV

  1 comment for “Riunione a PERSOCIV. Pronta la piattaforma on line per la procedura di mobilità interna volontaria. Il bando partirà il 1 giugno p.v., per metà novembre la graduatoria definitiva

Comments are closed.