Riunione con il Vice Segretario Generale. Avviato il confronto con le OO.SS. sul piano della formazione 2013

Notiziario n. 79 dell’8 luglio 2013 –

L'avv. Di Palma all' inaugurazione di Cefodife

L’avv. Di Palma all’ inaugurazione di Cefodife

Davvero un giorno da ricordare.  A oltre 13 anni dalla sottoscrizione del primo C.C.N. Integrativo della Difesa (6 luglio 2000), che ne recava (al Capo 6°) l’accordo per quell’anno, l’A.D. e le OO.SS. nazionali hanno finalmente ridiscusso di formazione del personale civile nel corso dell’incontro del 5 u.s. a Cefodife (ex Civilscuoladife) presieduto dal Vice Segr. Gen. di Segredifesa, avv. P. Di Palma, presente anche SMD.   Un confronto richiesto da tempo da FLP DIFESA, sin dalla presentazione della piattaforma per il rinnovo del CCNI che conteneva (unica, rispetto alle altre)  un intero capitolo sull’argomento (vds. Notiziario n. 88 del 1.07.2088).  E per questo, vogliamo dare atto all’avv. Di Palma di aver onorato l’impegno con noi assunto di avviare un tavolo tecnico di confronto con le OO.SS. sulla formazione (Notiziario n. 131 dell’8 ott. u.s.).

Nel suo intervento introduttivo, il Vice Segretario Generale ha detto cose assolutamente condivisibili,  che ruotavano tutte intorno ad una idea di formazione e di gestione della formazione che apprezziamo.  Ne ha segnalato a più riprese la “strategicità” ai fini dello stesso processo di riforma della Difesa;  ha auspicato il superamento della storica autoreferenzialità in materia di formazione dell’A.D., che oggi può e deve aprirsi all’esterno (la convenzione con l’Avvocatura dello Stato ne è in un qualche modo un’esperienza pilota),  anche in relazione alla sua collocazione nell’ambito del “Sistema unico” di cui al DPR 19.04.2013, n. 70;  ha segnalato la centralità di Cefodife, che verrà intitolata all’ex Ministro Andreatta; ha detto che serve una maggiore integrazione tra civili e militari  e che la “civilizzazione”  può esserne lo strumento; infine,  ha valorizzato enormemente il confronto con le OO.SS., che dovrà assumere un respiro strategico e traguardare punti di sintesi condivisi.  Tutte posizioni che abbiamo davvero molto apprezzato.

Ha poi preso poi la parola il Capo del 1° Rep. di SGD, dr.ssa Cristiana D’Agostino,  che ha presentato il documento messo a punto dal Segretariato, allegato al presente Notiziario, che contiene: la relazione illustrativa sulle attività formative 2012  (9.707 i frequentatori, di cui però –noi immaginiamo- solo un terzo di personale civile…)  e relativi  fondi impiegati da Cefodife  (non è emerso il dato, pur importante, relativo alla formazione extra Cefodife); il piano annuale della formazione 2013 recante l’analisi dei bisogni, gli obiettivi e i settori d’intervento. Un “documento aperto”, lo ha definito l’avv. Di Palma, che ha sollecitato contributi dalle OO.SS. ai fini della messa a punto definitiva del testo da inviare al Gabinetto.

E’ poi seguito il consueto giro di tavolo, che ancora una volta ha evidenziato posizioni sindacali sostanzialmente convergenti. FLP DIFESA ha ritenuto di dover innanzitutto sottolineare il ritorno al confronto con il Sindacato in materia di formazione, come noi chiedevamo da tempo e in analogia a quanto avviene in altre PP.AA..  Ha quindi ricordato la centralità della formazione (CCNL: “leva strategica fondamentale…..” ) e indicato le criticità attuali: massiccia riduzione delle risorse a seguito dei tagli disposti dal DL 78/2010 che hanno colpito l’ex Civilscuoladife, lasciando invece immuni le Scuole militari;  la gestione separata, in capo ai diversi OO.PP., che operano in modo autonomo l’uno dall’altro, certo con diversa sensibilità,  ma ciascuno con parametri propri ai fini della programmazione formativa;  l’oggettiva maggior concentrazione delle attività formative in Roma, con effetti penalizzanti per il personale delle sedi periferiche.   Proprio a partire da queste criticità, la nostra O.S. aveva messo a punto, con il contributo delle proprie strutture territoriali, un documento recante “idee e proposte per la formazione”,  che però non abbiamo consegnato in quanto necessita di rivisitazione a seguito dei più recenti accadimenti (recente entrata in vigore del DPR 70/2013 e, soprattutto,  le previsioni in materia di formazione presenti nelle bozze dei decreti attuativi della delega consegnate alle OO.SS., in grandissima parte non condivisibili). Rivedremo il nostro documento, e lo consegneremo prima della prossima riunione già fissata per il 17 luglio p.v.

(Giancarlo Pittelli)

Allegato: SGD 05.07.2013 – Relazione illustrativa 2012 e Piano formazione 2013

Allegato 2: DPR16.04.2013, n. 70 – Regolamento riordino scuole formazione

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *