Riunione a SME con RPGF e DIPE su riordini interessanti Enti di tutte le aree della F.A. Tra questi, Comando Logistico e Comando della Capitale

Notiziario n. 120 del 7 novembre 2013 –

Esercito ItalianoNella mattinata di oggi, si è svolta presso Palazzo Esercito una nuova sessione informativa presieduta dal col. Vespaziani nella quale lo SME – RPGF (Reparto Programmazione Generale Finanziaria), unitamente ai responsabili di SME DIPE (Dipartimento Impiego del personale), ha illustrato, ancora una volta su tavoli separati, alcuni  provvedimenti riconducibili al processo di riduzione dello strumento militare di cui alla legge 244/2012 e con le accelerazioni venute con la Legge 135/2012 (spending review),  sulla falsariga di quanto già partecipato nella precedente riunione del 10 luglio (Notiziario n. 80 dell’11.07.2013).

Questi, in sintesi, i temi del confronto e le posizioni espresse dalla delegazione FLP DIFESA:

  • Area di Vertice: è’ in atto uno studio sulla riorganizzazione interna del Raggruppamento Logistico Centrale (RALOCE) che non comporterà varianti per il personale civile circa il cambio di sede e organici. Nello specifico, è previsto il cambio di dipendenza del Complesso Logistico “Castro Pretorio” con la valorizzazione della figura del Vice Comandante ed è prevista una riorganizzazione del Reparto Comando; è previsto altresì che l’11° Btg. Flaminia venga elevato al rango di Reggimento. La FLP DIFESA ha preso atto delle predette comunicazioni, riservandosi di approfondire ruolo e funzioni del personale civile una volta conosciuta le  proposta di dettaglio delle riorganizzazioni in argomento.
  • Area Operativa: su questo fronte è prevista la riconfigurazione del 6° Rgt Alpino (Gestione Isola Addestrativa “Val Pusteria”) con la cancellazione di n. 34 posizioni organiche (P.O.)  di personale civile, in quanto nessuna di questa risulta ripianata nelle tabelle organiche del suddetto RGT.  Il Museo Storico di Palmanova (n. 4  P.O. civili  e n.4 effettivi) cambia dipendenza dalla Brigata di Cavalleria Pozzuolo del Friuli (GORIZIA), ente in soppressione, alla Brigata “Friuli” in Bologna. A tal riguardo abbiamo chiesto notizie circa il reimpiego del personale civile dell’Ente in riordino di Gorizia, sollecitando la F.A a avviare con sollecitudine iniziative di carattere territoriale (“Conferenza di Servizi”) per la verifica delle collocabilità del personale civile.
  • Area della Formazione: il Raggruppamento Unità Addestrative (RUA) di Capua cambia dipendenza transitando dal Cte per la Formazione e Scuola di Applicazione (TO) al Cte della Scuola di Fanteria di Cesano nel primo trimestre del 2014. Tale cambio di dipendenza non ha impatto sul personale civile, essendo propedeutico alla sua chiusura prevista nel 2014.
  • Area della Logistica: in relazione a quanto previsto dal D.M. 29 marzo 2013, il COMLOG e i suoi Dipartimenti sono riconfigurati  in Comandi, che avranno alle dipendenze gli Organi esecutivi.  E’ in atto una fase di studio  e, a detta di SME, non dovrebbero esserci criticità per quanto riguarda il personale civile. Su questo argomento,  la FLP DIFESA si è riservata di presentare uno specifica proposta, una volta terminata la fase di studio e partecipate alle OO.SS. gli orientamenti definitivi,  che renda evidente ruolo e funzioni del personale civile in particolar modo nei settori di carattere amministrativo, del personale e delle attività antinfortunistiche.  E’ prevista altresì la costituzione di un NIF (Nucleo Iniziale di Formazione) ITB nell’ambito del CEPOLISPE con la collocazione nello stesso di 6 P.O. civili (profili tecnici) e n. 2 posizioni militari. Il personale sarà tratto dall’Ente interessato,  e la costituzione del suddetto NIF potrà essere ampliata in futuro in base alle necessità. Lo Stabilimento Balneo Termale ed Elioterapico di Ischia transita di dipendenza dal Capo Reparto Sanità del Dipartimento Sanità del COMLOG al Vice Comandante del Comando Militare della Capitale e assumerà anche competenze di Organismo di Protezione Sociale.                                           Per quanto attiene alcune problematiche relative al MACRA Piacenza,  SME ha reso noto che è stata annullata la variane organica proposta nella riunione di luglio (si veda il Notiziario n. 111 dell’11.07.2013) per come fortemente richiesto dalla nostra O.S.,  e ha comunicato che  è stata preventivamente esperita un’indagine tra il personale civile di area terza per l’incarico di Capo Sz. Contratti,  che ha dato esito negativo. Da qui, la variante organica proposta.  A tal riguardo, FLP DIFESA ha espresso piena soddisfazione per il metodo adottato che è in linea con quanto rappresentato nella precedente riunione del 10 luglio 2013.
  • Area Territoriale: è’ in fase di studio la riorganizzazione del Comando Militare della Capitale per renderlo maggiormente aderente alle esigenze di funzionamento di un Comando di Vertice, in attesa del processo definitivo di riorganizzazione previsto per il 2014.   Sul punto, FLP DIFESA ha richiamato la necessità, per altro già evidenziata in precedenza per la riorganizzazione di altri Enti di livello intermedio della F.A. (IGM, COMFODIN, etc.), di prendere visione del progetto di dettaglio, comprensivo degli organigrammi funzionali, con relativi impieghi e  incarichi  attribuiti al personale civile,  che dovrà a nostro avviso essere connotato nel segno di quella “attribuzione di funzioni e compiti al personale civile”  prevista dallo schema di decreto attuativo sui nuovi assetti. Conoscere nel dettaglio l’organigramma funzionale degli Enti prima della sua adozione significa consentire alle Parti sociali di proporre dei contributi e di avanzare eventuali proposte che rendano ancor più evidente l’apporto del personale civile in linea con le scelte di “civilizzare” parte delle attività, e questo, ovviamente, anche attraverso tavoli tecnici di confronto a livello territoriale.

Successivamente ha preso la parola il Col. Calabro’ di SME DIPE, che ha evidenziando come la F.A. intenda muoversi, per i reimpieghi, ponendo in essere le procedure previste  dal CCNI Difesa 6.07.2000 con le integrazioni successivamente convenute tra le Parti in sede politica con l’allora Sottosegretario Cicu (anno 2003), In questo quadro, per l’ex  CME VENETO  e per  il  1° RGT AVES “Antares” di Viterbo (provvedimento temporaneamente sospeso) è prevista  l’adozione della procedura semplificata di reimpiego del personale civile.

Per quanto riguarda invece l’offerta formativa 2014, sempre il Col. Calabrò ha sottolineato la necessità di incrementare la professionalità della componente civile della F.A.,  chiedendo la collaborazione delle OO.SS. al fine di utilizzare nel modo migliore possibile le somme di cui la F.A. dispone per la formazione,  allo scopo di non disperdere fondi. A tal riguardo FLP DIFESA ha espresso pieno assenso.

Sul punto relativo alla formazione, notiamo con grande soddisfazione che, dopo l’ apertura del tavolo di confronto con le OO.SS. ripetutamente richiesto dalla nostra O.S. e che si è sostanziato nelle due riunioni di luglio (vds. Notiziario n. 79 dell’8.07.2013) e di settembre (vds. Notiziario n. 111 del 9.09.2013), giungono segnali nuovi e positivi anche da parte di altri Organi Programmatori, nella circostanza l’Esercito, che denotano sensibilità e attenzione rispetto alle tematiche della formazione e l’intendimento di procedere finalmente anche attraverso il confronto con le Parti sociali, dopo oltre 10 anni in cui questo confronto è mancato del tutto.  Ne siamo ovviamente contenti, e auspichiamo che questo nuovo modo di procedere in materia di formazione, definita dai CCNL la leva strategica nei processi di riorganizzazione delle AA.PP., diventi prassi costante anche all’interno del Ministero Difesa allineando la nostra Amministrazione alle pratiche da sempre in essere in altri Dicasteri.

 Di seguito,  pubblichiamo  la scheda predisposta da SME-RPGF con i contenuti della riunione odierna e alcune tabelle sempre predisposte da SME e relative ad alcuni Enti in riordino. Pubblichiamo altresì la nota datata 10 u.s. della nostra struttura territoriale di Firenze in merito alle nuove dotazioni organiche dell’ IGM.

(Giancarlo Pittelli)

Allegato 1: Scheda informativa predisposta da SME

Allegato 2: Tabelle Enti in riordino predisposte da SME

Allegato 3: Nota FLP DIFESA Firenze sulle DD.OO. IGM

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *